Questo sito utilizza solamente cookie di tipo tecnico necessari al normale funzionamento del sito. Cliccando su "Accetta" acconsenti all’uso dei cookie. Per rimandare la decisione clicca su "Chiudi". Clicca qui per approfondire.

Gita culturale a Badìa di TiglietoGita del Centro di Cultura nell’alessandrino e nell’Appennino Ligure

Il percorso sul Medioevo alessandrino e al contempo sulle probabili tracce di alessandrinità ne Il nome della rosa di Umberto Eco ha portato quest’anno collaboratori e amici del Centro di Cultura Operatori dell’Università Cattolica nell’appennino ligure, per quello che è diventato un appuntamento classico e molto atteso della vita culturale cittadina.

Dopo avere esplorato nei mesi scorsi tracce di alessandrinità in altre opere di Eco e avere assistito in anteprima a una originale produzione di “Teatro Insieme”, domenica 14 Maggio 2017 ci si è recati alla Badìa di Tiglieto, dove ha fatto gli onori di casa la scrittrice Camilla Salvago Raggi, della famiglia attualmente proprietaria dell’abbazia. Nel corso della giornata, accompagnati da Francesca Veronese, docente di storia dell’arte, i partecipanti hanno visitato anche Campo Ligure e Lerma, qui accolti e guidati nella conoscenza dei luoghi da Paolo Repetto, già dirigente scolastico e originario del borgo.

Come per la nebbia, una costante della cui presenza un po’ ossessiva ne Il nome della rosa si può forse rintracciare motivazione nel vissuto alessandrino dell’autore, anche per altri elementi si può indagare l’esistente storico delle nostre zone per tentare di giustificare la propensione di Eco verso il mondo medievale ed è quanto si è cercato di fare in questi mesi presso il Centro della Cattolica.

Si è così compiuto un decennio delle iniziative letterarie del Centro tese a incontrare, anche attraverso testimoni diretti, l’opera di autori come Mazzolari, Calvino, Turoldo, Guareschi, Rebora…

Sicuramente la particolarità della proposta, con la relativa positiva e costante accoglienza da parte del pubblico, solleciterà la prosecuzione del progetto: forse, prossimamente, Fenoglio, Laiolo…?

Badia di Tiglieto (capitolo)Nel decimo anno dei percorsi storico-letterari, il Centro di Cultura-Gruppo di operatori dell’Università Cattolica di Alessandria propone per i suoi soci, amici e simpatizzanti, propone una escursione il 14 maggio 2017.

Il percorso di quest’anno ha come protagonista un determinato periodo storico, quello del Medioevo, che è stato particolarmente importante per il lavoro di ricerca e scrittura di Umberto Eco. Inoltre si è voluto dare speciale attenzione ai luoghi di Alessandria e dintorni, ai quali il grande romanziere e semiologo era legato per ricordi e affetto e che hanno ispirato alcuni scritti.

L’itinerario di domenica 14 maggio comprenderà alcuni luoghi significativi del Medioevo tra il basso alessandrino e l’Appenino Ligure, come la Badia di Tiglieto del sec. XII (foto) che, come l’abbazia descritta nel celebre romanzo “Il nome della rosa” di Umberto Eco sorge «lungo il dorsale appenninico, tra Piemonte e Liguria». Nel percorso (partenza ore 7.30 da Piazza Divina Provvidenza, rientro previsto ore 18.30) sono previste tappe anche a Campo Ligure e al Ricetto di Lerma.

Per informazioni e iscrizioni (sono ancora disponibili alcuni posti sul pullman), si prega di scrivere all’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Immagine di copertina di Baudolino (2000, Umberto Eco)Prosegue il decimo percorso storico-letterario 2017, dedicato a Umberto Eco e al Medioevo.

Giovedì 27 aprile 2017 si terrà lo spettacolo "Eco di un'antica storia", promosso dal Centro di Cultura insieme alla Compagnia Teatro Insieme. L'Atto unico di Maria Fongi Boccone, con regia di Silvestro Castellana, è ispirato a scritti di Umberto Eco, in particolare ai capitoli del romanzo "Baudolino" che narrano la storia della fondazione della città di Alessandria. La rappresentazione, per la prima volta in scena, avrà luogo presso l'Auditorium San Baudolino alle ore 21.00.

L'ingresso sarà gratuito, le offerte raccolte saranno devolute al Centro di Aiuto alla Vita di Alessandria.

Scarica la locandina dello spettacolo "Eco di un'antica storia".

Umberto Eco (5 gennaio 1932, 19 febbraio 2016)Il decimo percorso letterario promosso dal Centro di cultura

Il primo appuntamento il 21 febbraio nella sede di via Inviziati 1

Si compie nel 2017 il decimo anno delle gite letterarie, un appuntamento diventato ormai una consuetudine per molti soci, amici e simpatizzanti del Centro di cultura-Gruppo di operatori dell’Università Cattolica, associazione culturale attiva nella nostra città da ormai quasi cinquan’anni.

Si iniziò nel 2008 con un percorso dedicato al romanzo “I Promessi Sposi” di Alessandro Manzoni, culminato con la visita ai luoghi dell’idillio di Renzo e Lucia, a Lecco e dintorni. Hanno fatto seguito itinerari sulle orme di Clemente Rebora (Domodossola e Stresa), David Maria Turoldo (Sotto il Monte), Guido Gozzano (Aglié), Cesare Pavese (Santo Stefano Belbo), Giovannino Guareschi (Roncole Verdi e Brescello), Primo Mazzolari (Bozzolo), Italo Calvino (Sanremo). «Il percorso letterario che proporremo quest’anno, nel decennale dell’iniziativa, si distinguerà da quelli degli anni precedenti, in quanto ci dedicheremo al “nostro” Umberto Eco e ai luoghi di Alessandria ai quali era legato per ricordi e affetto e che hanno ispirato alcuni scritti» raccontano gli organizzatori. Nelle varie tappe del percorso - spiegano - non andremo quindi alla ricerca di luoghi nuovi, ma rimarremo ad Alessandria e dintorni, concentrandoci su un particolare periodo storico, quello del medioevo, che proprio il grande lavoro di ricerca e scrittura del grande romanziere e semiologo ci aiuterà a riportare alla luce». Il primo appuntamento del percorso sarà il 21 febbraio p.v., alle ore 17.00, presso la sede del Centro di cultura in via Inviziati 1 (ingresso e posto auto da via Volturno 18), con un seminario introduttivo, intitolato “Con Umberto Eco alla scoperta dell’Alessandria medievale”. A illustrare le tappe dell’itinerario saranno Barbara Viscardi e Francesca Veronese, docenti rispettivamente di letteratura italiana e storia dell’arte. Introdurrà il seminario Aldino Leoni, autore di brani poetici e musicali sulla storia di Alessandria. Il percorso letterario dedicato al medioevo alessandrino visto da Umberto Eco proseguirà il 27 aprile, con lo spettacolo teatrale “La nascita di Alessandria”, promosso in collaborazione con la Compagnia filodrammatica “Teatro Insieme”, liberamente ispirato al romanzo “Baudolino”. Infine, il 14 maggio, si terrà un’escursione in alcuni luoghi significativi del medioevo tra il Basso alessandrino e l’Appenino Ligure: Campo Ligure, Badia di Tiglieto, Ricetto di Lerma.

Per informazioni e iscrizioni, si prega di scrivere all’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure telefonare al numero 329.44.20.315.

Per maggiori dettagli, scarica la locandina dell'evento Con Umberto Eco nel medioevo alessandrino.

find us on facebook